il counseling

Questa sezione mette a tua disposizione una serie di contenuti utili a migliorare la conversazione medico-paziente e medico-paziente-partner, sul tema delle disfunzioni sessuali, in particolare la disfunzione erettile. Alcune video-simulazioni mostrano, partendo da specifici casi clinici, come si possano aiutare pazienti e partner a far emergere questo disturbo e il suo impatto sulla loro qualità di vita, e preparare così i giusti presupposti per la scelta del migliore trattamento.

Medicina centrata sul paziente

GUARDA IL VIDEO

Un esempio di applicazione delle tecniche del counseling in un colloquio medico -  paziente che ha l’obiettivo di indagare la salute sessuale del paziente e di far emergere in maniera proattiva la presenza di DE.

GUARDA IL VIDEO

Una simulazione di intervista al paziente per comprendere come aiutarlo a parlare con naturalezza dei problemi legati alla sua sessualità

GUARDA IL VIDEO

Una simulazione di intervista per riconoscere proattivamente la presenza della disfunzione erettile in un paziente adulto già in trattamento per IPB.

GUARDA IL VIDEO

Una simulazione di intervista al paziente per comprendere come far emergere i limiti legati alla terapia e migliorare di conseguenza l’aderenza al trattamento.

LA PAROLA AGLI ESPERTI

Il difficile colloquio sulla Disfunzione Erettile

Come iniziare un colloquio non semplice con i vostri pazienti, perché è importante coinvolgerli seguendo un approccio preventivo e centrato su di loro. L’esperienza dello specialista.

Come riconoscere e come comportarsi con il paziente con DE responder al trattamento farmacologico ma non soddisfatto – Il punto di vista del sessuologo

Roberta Rossi, Presidente della Federazione italiana di sessuologia scientifica, Sessuologa presso l’Istituto di sessuologia clinica di Roma

Counseling del recupero funzionale nel paziente sottoposto a Prostatectomia radicale: alta predittività della funzione corrente

GUARDA LA WEBCAST

In questo breve video, viene affrontata una recente pubblicazione del gruppo di J. Mulhall sui fattori da considerare come altamente predittivi di recupero funzionale nei pazienti sottoposti a chirurgia prostatica radicale. Tali fattori possono essere di aiuto nell’affrontare questa importante conversazione con il paziente.

LA MEDICINA CENTRATA SUL PAZIENTE

Questo percorso e-learning si propone di introdurre i principale assunti teorici e risvolti pratici di una modalità dell’agire medico definita in letteratura Medicina Patient Centred. Tale approccio non vuole contrapporsi né sostituirsi ai modelli più tradizionali e consolidati di conduzione della visita medica, ma integrarli avendo presenti premesse e obiettivi nuovi, soprattutto sotto il profilo comunicativo e relazionale. Al centro di un colloquio medico patient centred non viene posta solo la malattia (il codetto disease), ma il paziente con il suo vissuto di malattia, con aspettative, le idee ed i sentimenti che egli porta con sé nella visita medica. Il percorso illustra, anche attraverso esempi filmati, alcune tra le principali tecniche di comunicazione applicate al contesto di un colloquio medico patient centred, ovvero finalizzate a cogliere nelle parole del paziente segnali che rimandano a specifiche dimensioni del suo vissuto di malattia, di cui è importante tenere conto nell’impostare il processo di cura. I punti di forza e i vantaggi clinici e non clinici di questo approccio vengono sintetizzati a conclusione del percorso, che – non potendosi ovviamente considerare esaustivo rispetto ad argomento di per sé ampio e complesso – si propone però alla stregua di un’introduzione generale, anche con la finalità di incuriosire e stimolare approfondimenti ulteriori.

Consulta i moduli formativi:

Medicina disease e medicina patient centred : definizione e obiettivi
Il concetto di agenda del paziente e le sue dimensioni
Dentro l’agenda ascoltare il paziente raccogliere e restituire informazioni
Restituire informazioni e costruire il processo comunicativo relazionale